Perché non è 100% Bio-Based?



foto-formula-bio

Le plastiche sono monomeri che vengono polimerizzati, da qui le sequenze che rappresentiamo in modo stilizzato per comprendere meglio visivamente dove nascono le percentuali menzionate di contenuto Bio-Based (BCC).


Queste percentuali indicano il contenuto di carbonio di provenienza vegetale all’interno della plastica. A seconda del tipo di plastica (PP/PET/PE) si possono raggiungere diverse percentuali.

Ma perché?

  • Il PE bio-based è il materiale nel quale si ottiene la maggior presenza di carbonio di origine vegetale, perché dalla trasformazione della canna da zucchero si ottiene l’etilene (monomero) che compone il polietilene (polimero). Il 100% non è raggiunto perché ci sono anche carboni di origine non vegetale derivanti da contaminazioni presenti in tutti gli impianti e da reagenti coinvolti nei processi di polimerizzazione.
  • Il PP bio-based deriva da una miscela tra PP standard derivato da petrolio e HDPE bio-based. Questa miscela che raggiunge il 30% è stata ideata per ottenere e garantire prestazioni di lavorazione idonee al settore.
  • Il PET bio-based contiene una percentuale del 20% di carbonio di origine vegetale in quanto chimicamente il polimero si ottiene da una reazione di polimerizzazione. Uno dei reagenti è di origine vegetale e andrà a comporre il peso finale del polimero per un 20%, mentre l’altro reagente di origine non vegetale occupa il restante 80%.